order subtotal

Free delivery with order from € 650

subtotal


continue shopping go to cart

BICC Brand Iconic Clutch Concept

Progetto

Finalizzato allo sviluppo di una minibag modello “clutch” destinata a diventare una icona del brand, utilizzando il driver del “TRASFERIMENTO TECNOLOGICO”, ovvero l’impiego di tecnologie di processo sviluppate in altri settori e finora mai impiegate nella produzione di borse.

Descrizione

Forti dell’esperienza del fondatore, che negli anni ’50 del secolo scorso sviluppò un prodotto assolutamente innovativo per l’epoca (borse in paglia di Firenze), capace di creare magicamente ed immediatamente nella mente dell’osservatore l’abbinamento prodotto-marchio, RODO ha deciso di proseguire su questa strada, con l’obiettivo di sviluppare prodotti iconici.

Forti dell’esperienza del fondatore, che negli anni ’50 del secolo scorso sviluppò un prodotto assolutamente innovativo per l’epoca (borse in paglia di Firenze), capace di creare magicamente ed immediatamente nella mente dell’osservatore l’abbinamento prodotto-marchio, RODO ha deciso di proseguire su questa strada, con l’obiettivo di sviluppare prodotti iconici.

Profondamente convinti che il marchio debba essere riconosciuto e riconoscibile non tanto e non solo dal logo ma quanto e soprattutto da alcune caratteristiche intrinseche e peculiari del prodotto (come materiali, lavorazioni, design, ecc.) che lo rendono immediatamente identificabile e assimilabile in maniera inequivocabile al brand, RODO si è posto infatti l’obiettivo di sviluppare prodotti assolutamente emblematici, simbolici, identificativi e rappresentativi del marchio.

L’obiettivo del Progetto BICC è stato quello di creare una minibag clucth iconica, capace di collocarsi accanto alle creazioni dei marchi più celebri che sono da sempre promotrici delle creazioni più raffinate ed innovative (da quelle per la sera, molto eleganti, ai modelli maxi e quelle sbarazzine adatte ad affrontare il tran tran giornaliero con tanto glamour).

Tale risultato è stato ottenuto sia attraverso la valorizzazione delle esperienze ultradecennali maturate nel settore delle minibag che mediante il driver del “TRASFERIMENTO TECNOLOGICO”, ovvero l’impiego di innovative tecnologie di processo sviluppate in altri settori e finora mai impiegate nella produzione di borse.

Il Progetto Progetto BICC ha imposto a RODO FIRENZE una serie di sforzi sia in ambito organizzativo che commerciale, introducendo numerosi e sostanziali elementi di innovazione, sia di prodotto/processo che di commercializzazione/marketing, con evidenti ricadute in termini di acquisizione di nuove competenze, conoscenze e capacità da parte del personale commerciale e tecnico nonché di ottimizzazione e miglioramento dei processi sia gestionali che operativi, circa: - i metodi di produzione (tecnologie di processo) - lo sviluppo prodotto (progettazione di nuovi concept di prodotto, riprogettazione stilistica) - la ricerca dei materiali (approvvigionamento e industrializzazione) - la tutela ambientale (miglioramento delle prestazioni energetico ambientali) - le pratiche commerciali (analisi di mercato e ideazione di specifica campagna di comunicazione) - i sistemi organizzativi (implementazione di nuove procedure interne e di nuove metodologie di controllo qualità) - la tutela ambientale (valutazione e certificazione della CARBON FOOTPRINT DI ORGANIZZAZIONE in conformità alla norma UNI EN ISO 14064 circa le attività di progettazione, realizzazione e vendita di borse) - le strategie di web marketing (campagna SEO, aggiornamento sito web, social media marketing)

Risultati

Grazie al sostegno finanziario ricevuto dall'UE, l’azienda ha potuto affrontare questa importante sfida e concretizzare il Progetto: oggi le borse “clutch” di RODO FIRENZE, vere e proprie icone del brand, si posizionano nel segmento delle luxury bags riscuotendo il favore dei clienti, consentendo all’azienda un forte rafforzamento della propria presenza nei mercati internazionali già presidiati, con un deciso aumento del livello di innovazione percepito da tutto il mercato (importatori, buyer, negozianti, clienti).